Perché il gatto muove la coda: movimenti della coda del gatto

Perché il gatto muove la coda: movimenti della coda del gatto

Scopri il significato dei movimenti della coda del gatto e cosa sta cercando di dirti

I gatti sono animali dolci, a tratti scontrosi, spesso buffi e di certo molto strani. Se ne hai uno, ti capiterà spesso di soffermarti ad osservarlo in silenzio, e intanto nella tua testa chiederti solo una cosa: perché? Ecco, oggi risponderemo ad uno di questi perché, ovvero: perché il gatto muove la coda

Questa è una cosa che fanno talmente tanto, che nell’antichità i greci l’avevano utilizzata come spunto per definire questi animali, che venivano chiamati dunque ailurus: letteralmente, coda in movimento.

Forse non ci hai mai riflettuto, ma i movimenti della coda del gatto non sono casuali: potremmo paragonarli al nostro gesticolare, ed è quindi un linguaggio del corpo che il gatto adopera per comunicare le proprie sensazioni e il proprio stato d’animo. Possiamo infatti definire la coda del gatto come un barometro del suo umore, un modo per capire come si sente. Sono diversi, però, i movimenti che fanno: per spiegare perché i gatti muovono la coda, dunque, dobbiamo analizzare in che modo lo fanno!

Un altro perché a cui rispondere: Perché i gatti ti seguono in bagno?

Perché il gatto muove la coda sempre 

Come accennavamo, quando il gatto muove la coda sta sfruttando quella parte del corpo per comunicare al mondo esterno l’emozione che sta provando in quel momento. Vedremo tra poco che, in base alla posizione che la coda assume, possiamo dedurre che il nostro micio si sente rilassato, nervoso o è incuriosito da qualcosa che c’è nei dintorni. 

Non tutte le volte è così, però. Anzi, se ci fai caso i gatti muovono sempre la coda: ma perché lo fanno? Semplicemente, il movimento della coda serve al gatto per mantenere l’equilibrio e bilanciare il peso del suo corpo. 

Soprattutto quando corre, gioca, salta o si arrampica, muovere la coda lo aiuta a non perdere mai il suo iconico equilibrio, che gli permette di camminare in bilico su un cornicione o saltare su un mobile altissimo senza troppi complimenti. 

In altri casi, poi, il movimento della coda del gatto non è volontario: quando dorme, per esempio, o quando è distratto, capita che la sua coda abbia dei piccoli scatti, o che comunque si muova indipendentemente dalla sua volontà. 

Interpretare i movimenti della coda del gatto

Adesso, però, cerchiamo di capire perché i gatti muovono la coda in determinati modi e in certe circostanze specifiche. Questo è qualcosa che dovresti imparare sia se hai già un micio sia, soprattutto, se hai intenzione di prendere un gatto per la prima volta. Così facendo saprai comprenderlo al meglio e imparare a comportarti di conseguenza!

Vediamo dunque i diversi casi uno per uno: 

  • Coda dritta 
  • Coda bassa 
  • Coda nascosta
  • Coda a sfinge
  • Coda in movimento a scatti: perché il gatto scodinzola? 
  • Coda in movimento lento
  • Coda con punta che si muove
  • Gatto sdraiato muove la coda 
  • Il gatto muove la coda quando lo accarezzo

Gatto tiene la coda dritta

Una delle posizioni classiche del gatto si verifica quando tiene la coda dritta, con la punta che va verso l’alto e che quindi forma un angolo retto con la schiena. In questa posizione, il micio ci vuole dire che è contento di vederci, ed è quindi un segnale positivo. 

Spesso e volentieri, inoltre, se tiene la coda in questo modo ci sta in un certo senso avvisando che si sta per avvicinare, in cerca di contatto con noi. 

Qui però dobbiamo differenziare anche un po’ le varie situazioni, perché una coda dritta può voler dire altre cose in base a come si presenta. In particolare se il gatto tiene: 

  • La coda dritta con la punta contratta, significa che ha sicuramente visto una preda ed è pronto all’attacco. Non ci stupisce scoprirlo: i gatti sono abili predatori, e hanno questo istinto a livello naturale, anche se vivono in appartamento.
  • La coda dritta con curva dell’estremità, quasi a formare un ricciolo, allora sta comunicando una forte curiosità. C’è qualcosa che ha notato che lo incuriosisce molto, tanto da avere tutta la sua attenzione.
  • La coda dritta che trema, ma allo stesso tempo ha il corpo rilassato, puoi sentirti amato dal tuo piccolo amico a quattro zampe. Infatti, questo è il modo che ha il gatto per farti le feste!
  • La coda dritta in linea con il dorso, invece, comunica di nuovo curiosità, sebbene non ai livelli di prima. 

Gatto nasconde coda: cosa vuol dire? 

In alcuni rari casi può succedere di vedere il gatto con la coda nascosta tra le zampe posteriori e il ventre: cosa significa questa posizione? Se i gatti si mettono così, di solito è perché stanno provando una sensazione di paura più o meno intensa.

Molto probabilmente il gatto si sente minacciato da qualcosa da cui non sa come difendersi. 

In altri casi simili, il gatto può assumere una posizione diversa: con la coda curva e il pelo dritto comunica sempre paura, anche se può rappresentare anche una rabbia molto fort, per esempio in vista di un avversario. 

Gatto tiene la coda a sfinge

Se il tuo gatto sta seduto e tiene la coda in modo da avvolgere le zampe anteriori, non hai niente di cui preoccuparti, anzi: sta benone! Quando si mettono così, infatti, significa che i nostri amici a quattro zampe si sentono estremamente rilassati e tranquilli, a proprio agio nell’ambiente in cui si trovano e con le persone con cui lo condividono. 

In questa posizione con la coda a sfinge il gatto spesso si addormenta e ci rimane a lungo, anche per ore e ore! 

Perché il gatto muove la coda a scatti

Una delle domande più frequenti che i possessori di mici si fanno è: perché il gatto scodinzola

In realtà, quando vediamo il nostro gatto muovere la coda a scatti, dovremmo stargli lontano e concedergli il suo spazio. Infatti, il gatto scodinzola non per gli stessi motivi per cui lo fa un cane, ma addirittura per quelli opposti. Con il movimento scattoso della coda, il gatto ci comunica un forte nervosismo, e ci fa capire che è sul punto di diventare aggressivo. Spesso, questo movimento della coda del gatto è associato anche ad un’espressione corrucciata e ad uno sguardo palesemente arrabbiato, perciò in realtà non ci lascia molto all’interpretazione! 

Quando succede questo, probabilmente c’è qualcosa nei dintorni che lo sta disturbando in modo particolare, causando in lui forte rabbia e nervosismo. Ciò che puoi fare, come dicevamo, è lasciarlo un po’ da solo e aspettare con pazienza che il momento passi: non provare ad accarezzarlo nel tentativo di calmarlo, perché potresti soltanto peggiorare la situazione. 

E beccarti una zampata: dopotutto, lui ti aveva avvisato! 

Perché i gatti muovono la coda lentamente

In alcuni casi, capita che il gatto faccia movimenti lenti con la coda, tenendola bassa a terra: cosa vuol dire? 

Semplice: il tuo micio ha voglia di giocare! Si sente bene, allegro e giocherellone, con tanta voglia di sfogare le energie su qualcosa di divertente. Non dimenticare che, così come i cani, anche i gatti apprezzano tantissimo i giocattoli e ne hanno bisogno per trascorrere del tempo di qualità dal momento in cui vivono in appartamento.
Fornire stimoli continui al tuo gatto è fondamentale per assicurargli una vita piena e appagante: scegli tra i migliori giochi interattivi per gatti e garantisci il meglio al tuo migliore amico peloso! 

Puoi anche provare a creare dei giochi per gatti fai da te: l’importante è che non siano in alcun modo pericolosi per l’animale. 

Gatto muove la punta della coda 

Quando il gatto muove solo la punta della coda, nella maggior parte dei casi il movimento è associato anche ad un’altra attività: fare le fusa

In questo caso non puoi sbagliarti: il tuo gatto è molto tranquillo, calmo e si sente a proprio agio nella situazione in cui si trova. 

Non può essere altrimenti: non sentirai mai il tuo gatto fare le fusa se son si sente totalmente sereno, perché sappiamo bene che quello è sintomo di amore incondizionato e tranquillità. Se il gatto non fa le fusa, infatti, potrebbe esserci qualche problema legato a malessere e stress.

Oltre alle fusa, un’altra abitudine frequente a cui dare una risposta è: perché i gatti fanno la pasta? 

Gatto sdraiato muove la coda: cosa vuol dire? 

Se il gatto è sdraiato e muove la coda, molto probabilmente si sente nervoso. Te ne accorgi anche perché in questa situazione i movimenti della coda sono molto ampi, come a voler formare dei grossi cerchi. 

In generale, più il movimento è netto, veloce o “a scatti”, più le sensazioni che il micio sta provando sono negative ed è meglio lasciarlo stare. 

Se invece il gatto sdraiato muove la coda mentre sta dormendo, niente di cui preoccuparsi: in questo caso si tratta di un movimento involontario dato dal fatto che… sta sognando! Sì, perché forse non ci hai mai riflettuto, ma anche i gatti sognano quando dormono. Scopri qui cosa sognano i gatti! 

Perché il gatto muove la coda quando lo accarezzo

Infine, capita anche questo. Ma perché? Gli sta dando fastidio il tocco? 

In un certo senso. 

Se il gatto muove la coda quando lo accarezzo, e lo fa molto lentamente, posso interpretare quel movimento come un gesto di saluto, e un modo per darmi l’okay. Sta dicendo: va bene, sono d’accordo che tu mi accarezzi perché mi fido di te e ti considero mio pari. 

Se però noti che il movimento a un certo punto si intensifica o si fa più rapido, allora è il momento di togliere la mano e andare a fare dell’altro: il momento coccole è finito! Il tuo gatto si sente soddisfatto e non vuole più che lo accarezzi. Ti conviene smettere e assecondare le sue esigenze, se non vuoi rischiare di essere morso! 

Sì, spesso questo finale arriva dopo pochi secondi da quando il momento coccole è cominciato, ma sappiamo tutti come sono fatti i gatti. Chi li capisce!

Qui su Animali a Casa cerchiamo di farlo, e di esplorare il mondo felino e di quello di tanti altri animali domestici sotto ogni aspetto. Continua a seguirci per scoprire tutto sul tuo gatto, quindi: dall’alimentazione più giusta ai gadget indispensabili, fino alle curiosità che riguardano queste dolci e buffe palle di pelo. Alla prossima! 

Leggi anche: Tutto sul carattere del gatto Maine Coon

Clicca qui per tornare all’indice

QUI TROVI I NOSTRI ULTIMI ARTICOLI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *