Orecchie di maiale per cani: fanno male? Tutte le info

Orecchie di maiale per cani: fanno male? Tutte le info

Cerchi informazioni sulle orecchie di maiale per cani? Sei nel posto giusto, perché è proprio l’argomento che andremo a trattare in questo articolo. 

Tra i masticativi naturali più conosciuti, le orecchie di maiale essiccate sono probabilmente lo snack più conosciuto e apprezzato dai nostri amici a quattro zampe. Nonostante la fama, però, è sempre meglio informarsi a dovere prima di introdurre un nuovo alimento nell’alimentazione quotidiana di un animale. Non solo perché esistono tanti cibi tossici per i cani che sarebbe meglio evitare, ma anche perché possono comunque esserci controindicazioni e condizioni svantaggiose di vario genere. Ma quindi le orecchie di maiale per cani fanno male o possono essere una valida scelta per la merenda di Fido?

Ti rassicuriamo subito dicendo che generalmente le orecchie di maiale sono ritenute un alimento sicuro, ma ci sono anche dei “contro” da tenere in considerazione, quando ne si valuta la somministrazione al cane. Approfondiamo l’argomento e cerchiamo di capire meglio cosa sono le orecchie di maiale per cani, perché darle al nostro amico peloso e in quali casi, invece, evitare. 

Potrebbe interessarti anche: Orecchie di coniglio per cani: fanno male?

Orecchie di maiale per cani: cosa sono? 

Magari ne hai sentito parlare oggi per la prima volta e non hai idea di che cosa siano, perciò prima di entrare nel dettaglio rispondiamo subito al tuo dubbio. In realtà il nome è già abbastanza esplicativo: le orecchie di maiale per cani altro non sono che… orecchie di maiale. 

Ebbene sì, questo snack così amato dai cani consiste in orecchie di maiale intere che hanno subito una lavorazione delicata e sono state trasformate in snack croccanti e succulenti. In genere vengono essiccate o cotte in forno, non prima di ricevere una veloce scottatura mirata all’eliminazione di peli e altri elementi di scarto. 

In realtà è possibile anche prepararle in casa, acquistando dal macellaio le orecchie fresche, per poi cuocerle a casa in forno. Anche se alcune persone scelgono di darle crude al proprio cane, noi te lo sconsigliamo vivamente. L’assunzione di alimenti crudi può provocare disturbi gastrointestinali anche molto severi nel cane, e in particolare quando si tratta di carne di maiale cruda il rischio di contrarre la malattia di Aujeszky è sempre dietro l’angolo. Anche conosciuto come “pseudorabbia”, questo morbo causa sintomi molto gravi come encefalite, crisi convulsive, coma e può rapidamente condurre il cane alla morte. 

Insomma, okay alle orecchie di maiale per i cani a patto che siano cotte

Ad ogni modo, che siano essiccate, già pronte oppure homemade, il tuo cane apprezzerà questo snack. Come vedremo lungo il corso di questo articolo, però, le orecchie di maiale per cani non devono essere una costante ma uno spuntino da dare solo ogni tanto

Perché scegliere le orecchie di maiale per cani: pro

Le orecchie di maiale essiccate per cani sono uno snack molto apprezzato sia dai cani sia dai padroni che ne riconoscono i benefici nel loro amico a quattro zampe. In effetti, sono diversi i motivi per cui questo alimento rappresenta un ottimo extra nella dieta di un cane, a patto che questa sia generalmente bilanciata ed equilibrata. 

Vediamo tutti i benefici delle orecchie di maiale per cani più nel dettaglio: 

  • È uno snack naturale 
  • Buona fonte di proteine 
  • Aiuta nella pulizia dei denti 
  • È un ottimo passatempo 

È uno snack naturale 

Come abbiamo detto all’inizio, si tratta di un masticativo naturale al cento per cento. Anche nel prodotto già confezionato e prelavorato, infatti, non vengono aggiunti conservanti, appetizzanti, spezie o altri ingredienti artificiali che possano interferire con il delicato sistema digerente del cane. 

L’orecchio di maiale è per altro composto al 100% da cartilagine naturale, e risulta inoltre più digeribile rispetto ad altri snack per cani presenti in commercio. 

Scopri un’altra valida opzione naturale qui: Latte di yak per cani: cos’è, pro e contro

Buona fonte di proteine 

La dieta di un cane è caratterizzata dalla necessità di un grande apporto proteico: per essere equilibrata, dovrebbe prevedere almeno 5 grammi di proteine per 0,75 kg di peso corporeo. E naturalmente la quantità varia a seconda dello stile di vita dell’animale e del suo livello di attività fisica durante la giornata. 

Le proteine sono fondamentali in ogni suo pasto perché lo mantengono in forze, contribuiscono alla salute del pelo e dell’organismo in generale.

Detto questo, un singolo orecchio di maiale contiene circa 18 grammi di proteine (fonte: qui), oltre a una buona quantità di sostanze nutritive essenziali come fosforo, magnesio, calcio e ferro. Per questa ragione, quindi, rappresenta uno snack non solo gustoso per il cane, ma anche utile per il raggiungimento del fabbisogno proteico giornaliero. 

Aiuta nella pulizia dei denti 

Mantenere la dentatura del cane pulita e in salute è molto importante per sfavorire lo sviluppo di tartaro e di un ambiente ideale per la proliferazione di batteri anche potenzialmente pericolosi. 

Diversi studi dimostrano che la masticazione di un oggetto, che sia alimentare oppure un giocattolo, contribuisce alla pulizia dei denti del cane. 

Questo non è da considerarsi come il motivo principale per dare le orecchie di maiale ai cani, però, perché per lo stesso scopo si possono adoperare soluzioni ipocaloriche (o a zero calorie) come per esempio il kong. Si tratta di un giocattolo che può essere riempito o meno di cibo, e che aiuta il cane anche nello sviluppo cognitivo. Te ne parlo meglio qui: Kong per cani: cos’è, pro e contro

Forse non sapevi, inoltre, che anche alcuni alimenti possono contribuire alla pulizia dei denti, oltre che all’idratazione del cane. Per esempio, di tanto in tanto dare un pisellino surgelato è un ottimo modo per mantenere la bocca del cane pulita!
(E sì, i i cani possono mangiare i piselli).

È un ottimo passatempo 

I cani sono animali giocherelloni, eterni cuccioli, sempre in vena di fare festa e saltare di qua e di là. Hanno un sacco di energie, e sempre un gran bisogno di sfogarle: masticare un oggetto soddisfacente come l’orecchio di maiale essiccato è un ottimo modo per permettere loro di farlo. 

E non si tratta di un semplice passatempo per, appunto, passare il tempo, ma di un’attività utile per il benessere dell’animale. Infatti, è stato ampiamente dimostrato che la masticazione del cane apporta enormi benefici: aumenta le endorfine, e di conseguenza la sensazione di benessere e di relax. Questo è un ottimo modo per evitare l’insorgenza di comportamenti distruttivi, e allo stesso tempo di sfavorire lo sviluppo di stress, angoscia e ansia da separazione nel cane.

Naturalmente, se la condizione di stress di Fido è a livelli molto alti, sarà necessario valutare un percorso con il veterinario per capire cosa scatena l’ansia e come si può intervenire. 

Inoltre, l’orecchio di maiale non è da vedersi come una soluzione da adoperare quando il cane rimane da solo per “consolarlo”, perché durante la sua attività di masticazione dell’orecchio deve essere sorvegliato.
Per una situazione del genere è possibile ricorrere ad altri tipi di masticativi per cani, non di origine alimentare ma sotto forma di semplici giocattoli. 

Le orecchie di maiale per cani fanno male? Contro 

Ma le orecchie di maiale per cani fanno male o no? Domandarselo è lecito, anzi, fondamentale prima di introdurre l’alimento per la prima volta nella dieta del cane!

Ad ogni modo, puoi stare abbastanza tranquillo: le orecchie di maiale essiccate sono considerate un alimento sicuro, in genere. Esistono però delle controindicazioni, o comunque dei fattori da tenere bene in considerazione quando ne si valuta la somministrazione. 

Soprattutto è bene ricordare che le orecchie di maiale per i cani non devono essere l’abitudine, ma solo uno snack occasionale da assumere in quantità ridotte e una volta ogni tanto. Perché? Scopriamolo insieme valutando i possibili “contro” di questo alimento: 

  • È uno snack calorico
  • Alto contenuto di grassi
  • Rischio di blocco intestinale
  • Rischio di salmonella 

È uno snack calorico

Il primo motivo per cui il consumo dovrebbe essere limitato riguarda l’apporto calorico eccessivamente alto

Infatti, un singolo orecchio fresco e non trattato contiene circa 180 calorie, che per essere un semplice spuntino è tanto. Considera che un cane di 20 kg dovrebbe assumere più o meno 1100-1200 calorie al giorno, perciò questo alimento andrebbe a costituire già da solo circa il 15% del suo fabbisogno giornaliero. 

Se poi andiamo a vedere i valori nutrizionali delle orecchie di maiale essiccate preconfezionate, scopriamo che per 100 grammi di prodotto l’apporto è di 260 calorie: si tratta dunque di uno snack molto calorico, da somministrare con moderazione. 

Ricordiamo, infatti, che la questione del peso non è mai da prendere sottogamba con gli animali domestici, e in particolare con i cani. Il sovrappeso e l’obesità possono portare a problemi muscolo-scheletrici anche molto seri, oltre ad altre patologie come per esempio il diabete. 

Alto contenuto di grassi 

Un motivo correlato è poi l’alto contenuto di grassi presente nello snack: un singolo orecchio di maiale contiene 12 grammi di grassi, che è molto. Considera inoltre che i cani non digeriscono molto bene i grassi, e alcuni esemplari possono sviluppare sintomi fastidiosi come dolori addominali, vomito e diarrea dopo aver ingerito orecchie di maiale. 

Inoltre, l’apporto di grassi dovrebbe sempre essere tenuto sotto un certo livello, nella dieta di questi simpatici amici a quattro zampe. Infatti, i cani che seguono un’alimentazione ad alto contenuto di grassi sono molto più soggetti allo sviluppo della pancreatite e dell’obesità. 

In questo caso naturalmente non è che le orecchie di maiale per cani fanno male, ma è il consumo eccessivo a diventare potenzialmente dannoso. Un po’ come tutto, sono le quantità a determinare cosa fa o meno male.

Rischio di blocco intestinale 

Da non sottovalutare anche il rischio di blocco intestinale: le orecchie di maiale essiccate e non sono in genere molto dure, e si rompono facilmente. 

Ecco perché prima abbiamo sottolineato il fatto che, durante la masticazione, il cane deve essere sorvegliato! I pezzi e i frammenti di un orecchio rotto possono causare ostruzione intestinale o soffocamento dell’animale. 

Puoi accorgerti che qualcosa se riscontri nel tuo cane sintomi come diarrea o vomito, ma anche se lo vedi sbavare in modo eccessivo e tossire durante il gioco. In questi casi, l’unica cosa da fare nell’immediato è recarsi dal veterinario perché si tratta di una vera e propria emergenza

Rischio di salmonella 

Forse hai letto su internet che le orecchie di maiale per cani fanno male e causano la salmonella e subito ti sei allarmato (giustamente). Ma è davvero così?

In realtà tutto ciò che consiste in un prodotto a base di carne ha un potenziale rischio di salmonella, che sia per animali o per umani. Così come capita che determinati alimenti vengano segnalati “a rischio” nei nostri supermercati, è capitato in passato anche per le orecchie di maiale per cani. L’ultimo richiamo è avvenuto nel 2017. 

Possiamo dire che il rischio c’è, ma si tratta comunque di casi eccezionali e non della quotidianità, perciò possiamo stare piuttosto tranquilli sotto questo punto di vista. 

Orecchie di maiale per cuccioli: vanno bene? 

I cuccioli hanno una dentatura più delicata e “instabile”, oltre che un diverso fabbisogno nutrizionale rispetto ai cani più adulti. Le orecchie di maiale per i cuccioli vanno bene o dovrebbero essere evitate? 

In realtà non c’è alcun fattore di rischio per i cani più piccoli, che possono quindi masticare le orecchie di maiale senza problemi. Anzi, si rivelano snack molto utili per mettere e rafforzare i denti del cane dai 4 mesi in poi, mentre prima sarebbe inutile e anche potenzialmente doloroso per il cuccioletto. 

Anche in questo caso il cane deve essere tenuto sempre sotto osservazione, perché via via che lo consuma, l’orecchio diventa più piccolo e c’è il rischio che possa inghiottirlo intero

Allo stesso tempo, per un cane molto piccolo un orecchio intero potrebbe risultare troppo grande. In questo caso va bene tagliarlo in due o in tre e proporre al cane una singola porzione, ma occhi aperti mentre mastica per le stesse ragioni di cui sopra. 

Orecchie di maiale per cani opinioni: okay o no? 

Sicuramente un buon modo per valutare se dare o meno al tuo cane le orecchie di maiale sono le opinioni di chi ha già introdotto questo alimento nella dieta del proprio. 

In generale, dalle recensioni dei prodotti online viene fuori che i cani adorano le orecchie di maiale, ne vanno matti e trascorrono molto tempo a masticarle. Non hanno un forte odore, inoltre, e dunque i padroni non riscontrano fastidio nel tenerle in casa e pertanto non è fondamentale avere un giardino. 

È utile sapere anche che un cane di taglia meglio-grande impiega circa 15-20 minuti per consumare un orecchio di maiale: si tratta quindi di uno snack non molto duraturo, ma comunque economico da acquistare in pack

Continua a seguirci per scoprire altri prodotti interessanti per l’alimentazione del tuo cane, di cui ti daremo tutte le informazioni di cui hai bisogno. Ma non solo! Qui su Animali a Casa trovi curiosità, news e guide che interessano la cura del tuo animaletto preferito, e la risposta a tanti dubbi… Per esempio, perché i cani leccano i piedi dei padroni

A presto! 

Clicca qui per tornare all’indice

QUI SOTTO TROVI I NOSTRI ULTIMI ARTICOLI: 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *