Orecchie di coniglio per cani: fanno male? Benefici e info

Orecchie di coniglio per cani: fanno male? Benefici e info

Ne hai sentito parlare e la domanda ti è sorta spontanea: le orecchie di coniglio per cani fanno male

Tra i vari masticativi naturali che si trovano in commercio, le orecchie di coniglio per cani sono uno dei più acquistati ora come ora. Ricche di proteine e prive di additivi sintetici, sono una valida soluzione integrativa per il tuo amico a quattro zampe. Ma quali sono i reali benefici che apportano? Hanno delle controindicazioni da tenere in considerazione? 

Rispondiamo a tutte le tue domande lungo il corso di questo articolo!

Orecchie di coniglio per cani: cosa sono? 

Proprio come abbiamo visto in passato per le orecchie di maiale, anche le orecchie di coniglio per cani sono esattamente quello che sembrano dal nome. Si tratta di snack ottenuti dalla lavorazione di macellazioni controllate, il cui scopo principale è simulare l’alimentazione naturale degli animali. Il cane è per natura un predatore, che si nutre in modo selvatico: vale a dire, senza rimuovere peli e pelle dalla carne. Per questa ragione, spesso e volentieri si trovano orecchie di coniglio con pelo per cani. 

Le quali, oltre ai vari benefici che vedremo tra poco, sono anche un’ottima soluzione per la lotta contro l’alitosi nel cane. Infatti, il pelo delle orecchie aiuta a rimuovere l’accumulo di cibo dai denti, mentre le orecchie, in quanto secche, contribuiscono alla rimozione della placca. 

Ad ogni modo, parliamo di uno snack totalmente naturale, che non contiene glutine e che viene essiccato all’aria.

Benefici delle orecchie di coniglio per cani 

I motivi per cui scegliere le orecchie di coniglio per cani come masticativo sono molteplici. Fido può trarre infatti grandi benefici da questo snack, primo tra tutti proprio per la masticazione. Abbiamo più volte visto come masticare per il cane sia un’azione efficace per favorire il benessere psicologico: le endorfine rilasciate lo aiutano a rilassarsi e ad essere meno ansioso e irrequieto. È sempre consigliato, infatti, favorire la masticazione in caso di ansia da separazione nel cane, con giochi appositi o con snack come questo. Puoi usarlo anche come distrazione in momenti di particolare angoscia come durante fuochi d’artificio o forti temporali.

I benefici di questo incredibile snack, però, sono molti di più. Vediamoli insieme uno per uno. 

Le orecchie di coniglio per cani sono ipoallergeniche 

Il primo motivo è questo: sebbene non tutti lo sappiano, i cani sono soggetti ad allergie, proprio come noi. 

In un caso come questo, le orecchie di coniglio possono essere lo snack giusto, essendo ipoallergeniche e quindi adatte anche a cani con allergie alimentari. Questo perché la proteina del coniglio è considerata una nuova proteina, ed è molto, molto raro esserne allergici. Anche i cani con intolleranze e allergie alimentari di vario tipo hanno dimostrato una forte tolleranza verso la carne di coniglio. 

Toccasana per la digestione 

Per esserlo, però, devono essere orecchie di coniglio con pelo. Infatti, i peli che vengono ingeriti attraverso la masticazione, muovendosi per l’intestino si occupano di catturare il cibo ingerito ma non digerito. In questo modo, si migliorano le capacità di assorbimento dei nutrienti dell’intestino.

Se il tuo cane è solito avere problemi di digestione, questo snack può essere un valido alleato per garantirgli l’equilibrio. 

Aiutano a combattere i vermi 

Anche la funzione di sverminazione naturale è da attribuire al pelo che ricopre le orecchie di coniglio. Essendo una proteina non digeribile e assimilabile per il cane, il pelo ha anche un importante effetto contro i vermi quando si occupano di ripulire l’intestino. 

Naturalmente non parliamo di un dewormer efficace al 100%, ma comunque contribuiscono al mantenimento di una carica bassa e relativamente innocua. 

Salute della ghiandola anale 

Molti cani manifestano infiammazioni che riguardano la ghiandola anale. Alcuni sintomi per accorgersi che questo problema è in atto sono: 

  • Si morde spesso la coda
  • Sfrega il sedere per terra a causa del prurito
  • Secrezioni maleodoranti che causano alitosi quando il cane si lecca

Anche in questo caso le orecchie di coniglio con pelo per cani possono contribuire alla soluzione. I peli contengono numerose fibre, che oltre a favorire un regolare equilibrio intestinale fanno anche in modo che le feci siano più sode. Questo, a sua volta, rende più facile la compressione delle feci durante l’espulsione, che così non impattano sulla ghiandola anale causando infiammazioni e infezioni secondarie. 

Orecchie di coniglio per cuccioli 

Le orecchie di coniglio per i cani cuccioli sono consigliate o da evitare? A partire dai quattro mesi di età non vi sono particolari differenze tra un cane adulto e un cane cucciolo in questo caso. È in quel momento della vita che i cani iniziano a perdere i denti da latte, e che hanno bisogno più che mai di masticare. Un po’ per rafforzare le gengive e la nuova dentatura quando sarà formata, un po’ per calmare il prurito durante tutto il processo. 

Orecchie di coniglio per cani fanno male o no? 

A questo punto avrai capito che si tratta di uno snack salutare e davvero prezioso per Fido, ma il dubbio sulle controindicazioni è ancora lì senza una risposta. Le orecchie di coniglio per cani fanno male oppure no? 

Molte persone si preoccupano che il pelo di cui sono ricoperte possa causare costipazione, o che sia uno snack con un cattivo livello di digeribilità. In realtà tutto il contrario: in abbinamento ad una dieta equilibrata e nelle giuste dosi, le orecchie di coniglio per i cani sono un vero toccasana! Li aiutano ad andare di corpo con più facilità e sono altamente digeribili. 

Totalmente naturali e senza l’aggiunta di conservanti o additivi sintetici, si tratta di snack davvero vantaggiosi per Fido.  

Quante volte dare le orecchie di coniglio al cane? 

Abbiamo detto nelle giuste quantità, ma quali sono? Quante volte dare le orecchie di coniglio al cane? Dipende molto dal tipo di alimentazione che segue il tuo pelosetto e da quanti e quali altri snack riceve fuori dai pasti.

In generale, tuttavia, non essendo calorici non ci sono particolari limiti sulla quantità. Una frequenza ideale potrebbe essere 2-3 volte a settimana. Puoi dargliene anche 2 o 3 orecchie di coniglio, quindi, ma per cani cuccioli e anziani è raccomandabile darne sempre uno alla volta cosicché non si “strafoghino” rischiando di farsele andare di traverso. 

Detto questo, ora sai tutto sulle orecchie di coniglio, sui loro benefici e sulla loro sicurezza come snack per cani. Continua a seguirci per scoprire tutto sull’alimentazione e la cura del tuo cucciolo, ma anche per ricevere informazioni su altri masticativi e snack!

Per esempio: Latte di yak per cani: cos’è, benefici e controindicazioni

Alla prossima! 

QUI TROVI I NOSTRI ULTIMI ARTICOLI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *