Latte di yak per cani: cos’è, benefici e controindicazioni

Latte di yak per cani: cos’è, benefici e controindicazioni

Curare l’alimentazione del cane è molto importante per la sua salute, e nella sua ciotola non possono mai mancare proteine in quantità, verdure e un po’ di grassi. Ma persino chi sta a dieta ferrea si concede uno sfizio ogni tanto, e dunque anche i nostri cani si meritano qualche dolcetto! Mai sentito parlare del latte di yak per cani?

Si tratta di uno snack per cani sempre più diffuso, anche grazie ai tanti benefici che porta ai nostri amici pelosi. Che sia una barretta o un osso di yak per cani fidati, Fido apprezzerà! Ma quali sono le proprietà di questo alimento? Da dove viene? E, soprattutto, il latte di yak ha controindicazioni per la salute dei nostri amici a quattro zampe?

Continua a leggerci per scoprire il latte di yak per cani cos’è e perché dovresti integrarlo nella dieta del tuo cane. 

Leggi anche: Orecchie di maiale per cani: fanno male? Info e controindicazioni

Latte di yak: cos’è?

Il latte di yak per cani si presenta sotto forma di bastoncini giallognoli, ed è anche conosciuto con il nome di “barrette di latte dell’Himalaya”. Questo secondo appellativo ci dà più informazioni su cos’è il latte di yak, ovvero una sorta di formaggio prodotto con il latte di un bue tibetano chiamato, per l’appunto, Yak

Si tratta di bovini simili ai tori, ma con il pelo più lungo e più folto. Questi animali vengono impiegati dalle popolazioni tibetane nella produzione di burro, formaggio e latte. In particolare, per realizzare il latte di Yak così come lo conosciamo viene aggiunto anche del succo di lime e un pizzico di sale.

Questo prodotto, poi, viene utilizzato tantissimo dalle popolazioni autoctone, in particolare nella preparazione di deliziosi . Se però queste restano usanze di una piccola zona del mondo, il latte di yak per cani è ormai sdoganato dappertutto! 

Ma perché? Scopriamo i benefici che porta questo dolcetto ai nostri amici pelosi. 

Benefici del latte di yak per i cani 

Sicuramente è tra gli snack per cani più in voga del momento: ma perché? In realtà per tanti motivi diversi: i benefici del latte di yak sono più di quanti immagini! Ecco i principali motivi per cui assumerlo può fare solo che bene al tuo cane: 

  • Ricco di proteine
  • Nutriente
  • Basso contenuto di lattosio e grassi 
  • Dura a lungo 
  • Basso odore

Ricco di proteine 

Un cane adulto dovrebbe assumere ogni giorno circa 5 grammi di proteine ogni 0.75 kg di peso corporeo. Questo snack ha il vantaggio di essere ricchissimo di proteine: pensa che un bastoncino di latte di yak è composto al 55% da proteine

Grazie alla sua integrazione nella dieta del tuo cane, fargli raggiungere l’apporto proteico giornaliero sarà molto più semplice per te… e gustoso per lui. 

Nutriente (e sano)

Oltre alla grande quantità di proteine, il latte di yak è un’ottima fonte di calcio, fosforo e magnesio, tutte sostanze utilissime al cane per rimanere forte e sano. 

Inoltre, devi sapere che un osso di yak per cani è una merenda del tutto sana, essendo composto da ingredienti naturali al 100%. 

Abbinato a una dieta equilibrata per il suo peso, la sua altezza e il suo livello di attività, questo dolcetto sarà un plus di energie e vitamine che gli garantirà forza, pelo lucente e tanta felicità. 

Basso contenuto di lattosio e grassi 

Quando abbiamo parlato di cosa non possono mangiare i cani, abbiamo scoperto che sono fortemente sconsigliati sia i latticini sia i grassi, perché per loro non sono per niente digeribili. 

Anche se si può pensare che i bastoncini di latte di yak siano sostanzialmente formaggio -e quindi grassi puri-, in realtà all’interno di uno snack c’è solo l’1% di grassi

Anche la quantità di lattosio contenuta è irrisoria: di nuovo l’1% di un bastoncino. 

Insomma, a dispetto di quanto possa sembrare si tratta di uno snack completamente digeribile per l’organismo più delicato di un cane. 

Snack che dura a lungo 

A differenza di tanti altri tipi di snack per cani che in pochi secondi sono già finiti e consumati, l’osso di latte di yak dura molto di più!

Infatti tra i suoi pregi ha quello di non inzupparsi e non rompersi, anche grazie alla sua durezza. Considera che come dolcetto è molto duro (ma non troppo), e che quindi sarà capace di impegnare il tuo cane per ore e ore!

Per questo motivo è sicuramente uno dei migliori masticativi per cani per durevolezza, grado di soddisfazione e rapporto qualità/prezzo. 

Una soluzione altrettanto valida in questo senso sono le carote, un masticativo del tutto naturale ed estremamente croccante e nutriente, che i cani amano davvero tanto.

Scopri di più qui: I cani possono mangiare le carote?

Basso odore

Ultimo pregio -ma non per importanza- è l’odore. Mentre altri premietti per cani hanno il difetto di emettere un cattivo odore, magari troppo forte e che impesta tutta casa, il latte di yak no. 

È perlopiù inodore, anche se in realtà ha un leggero aroma di formaggio affumicato: niente di insopportabile, quindi! 

Perché dare il latte di yak al cane 

Oltre ai benefici che derivano dai nutrienti e dalle proteine, la masticazione del latte di yak per i cani è ottima per diversi altri motivi. 

Innanzitutto si tratta di un valido passatempo: come abbiamo visto, è uno snack molto duro e che può portare a una masticazione duratura. Questa attività dà un senso di benessere e di soddisfazione al cane, lo fa sentire appagato e compiaciuto. In particolare, lo aiuta a scaricare lo stress in modo sano ed efficace. Come afferma l’esperto Giuseppe Luscia in questa intervista, masticare libera nel cane delle endorfine che portano effetti analgesici. In poche parole, lo fa sentire bene. 

In secondo luogo, il latte di yak si rivela molto utile nel mantenimento dell’igiene orale del cane. Lo aiuta a mantenere i denti puliti, intervenendo sul tartaro. Usato con costanza, poi, il latte di yak migliora l’alito del nostro cane in maniera notevole! 

Insomma, pare che sia davvero miracoloso e davvero apprezzato dai cani. Infatti, secondo le tante recensioni sul latte di yak che possiamo trovare in giro, lo adorano! Persino i cani che di solito disdegnano i masticativi hanno consumato il latte di yak in tempo zero (per quanto possibile!). Attirati dall’odore, trovano in questo snack la combo perfetta tra divertimento e gusto.

Latte di yak controindicazioni: fa male ai cani?

Il latte di yak è uno snack totalmente naturale: il bue tibetano viene lasciato pascolare liberamente sui monti dell’Himalaya, respira aria pura e buona. E in più non assume ormoni, antibiotici o altre sostanze artificiali. Quello che compone lo snack è semplicemente latte, succo di lime e sale: niente più di questo. 

Di conseguenza, si può dire che il latte di yak non abbia controindicazioni di alcun tipo.

Ricorda però che masticativi così duri non sono adatti a cuccioli di età inferiore ai quattro mesi. Un cane così piccolo non sa ancora masticare nel modo giusto, e potrebbe correre il rischio di ingerire parti intere dell’osso di yak. Non dare questo snack al tuo cane se è cucciolo. 

Per i cani più grandi, invece, ricorda di scegliere la dimensione giusta in base alla stazza del cane. Il latte di yak si trova in tre formati: Small, Medium e Large

Naturalmente, se il tuo cane soffre di qualche patologia o ha delle allergie, confrontati con il veterinario in merito all’assunzione di latte di yak.

Come dare il latte di yak al cane

Come ogni volta che si dà un nuovo alimento al cane, introduci gradualmente il latte di yak nella dieta del tuo amico peloso. In questo modo potrai monitorare se presenta reazioni indesiderate, se si manifestano intolleranze o allergie. Anche se molti non lo sanno, infatti, i cani possono sviluppare le allergie proprio come noi: leggi qui per saperne di più. 

Una volta scongiurata questa possibilità, potrai dare il latte di yak al tuo cane ogni giorno. L’ideale sarebbe lasciarlo masticare per 20-30 minuti dopo i pasti, cosicché contribuisca al mantenimento di una buona igiene orale. Lui si diverte, e intanto la sua bocca rimane sana e pulita. 

Quando ne rimane un pezzetto piccolo, poi, puoi mettere il latte di yak in microonde per 30-40 secondi finché non vedi che si gonfia. A quel punto lo devi lasciare raffreddare un po’, e poi potrai restituirlo al tuo cane. 

E pare che sia proprio dulcis in fundo: secondo le tante recensioni sul latte di yak per cani, la parte finale in microonde li fa letteralmente sbavare dall’appetito!

Latte di yak o corno di cervo? 

Un altro snack per cani molto in voga negli ultimi tempi è il corno di cervo: quale scegliere per il proprio cane? 

Anche il corno di cervo è un masticativo naturale al 100% ed è ricco di nutrienti, in particolare di sali minerali come calcio, potassio, fosforo, magnesio, sodio, ferro e zinco. Apporta anche una buona quantità di proteine, ed è una scelta cruelty free. Infatti viene prodotto con i palchi del cervo che cadono spontaneamente alla fine della stagione degli amori. Questi vengono raccolti a mano solo dopo: i cervi non subiscono nessun tipo di maltrattamento per la realizzazione di questo snack. 

Ma quale scegliere, allora: latte di yak o corno di cervo? Si tratta di due opzioni valide allo stesso modo, e in un certo senso con proprietà complementari. Di conseguenza, l’ideale sarebbe alternarli così da apportare un quadro di nutrienti più completo. 

Naturalmente dipende anche dai gusti e dalle preferenze del tuo cane: faglieli provare entrambi e lascia che sia lui a decidere cosa gli piace di più! 

Scopri di più qui: Corno di cervo per cani: cos’è, benefici e controindicazioni

Latte di yak per cani: dove comprarlo 

Trovi il latte di yak in tutti i negozi per animali più forniti, come per esempio Arcaplanet. Viene venduto in diversi formati e dimensioni a seconda del peso del cane: una S è pericolosa per un cane di taglia grande, e al contrario un bastoncino XL per un cagnolino è totalmente inutile. Acquista sempre il formato specifico per il tuo cane! 

Per fare scorta o per comodità puoi anche acquistare il latte di yak su Amazon: ne trovi di tantissimi tipi e marchi diversi, e inoltre puoi leggere le recensioni di chi lo ha già acquistato. 

E questo era tutto sul latte di yak. Continua a seguirci per sapere tutto sugli animali e conoscere gli ultimi aggiornamenti in fatto di cibo, snack e attività per il loro benessere!

Clicca qui per tornare all’indice

Leggi anche: Fiori di Bach per cani: quali sono e come usarli

QUI TROVI I NOSTRI ULTIMI ARTICOLI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *