Cibi tossici per cani: cosa non possono mangiare 

Cibi tossici per cani: cosa non possono mangiare 

Il tuo cane ti guarda con gli occhioni da cucciolo mentre mangi e ti fa sentire in colpa perché non favorisci? Lo so, quegli occhi sanno essere davvero convincenti, ma non lasciarti impietosire: ci sono molti cibi tossici per cani da evitare assolutamente. A volte anche solo “un pezzettino” può causare danni irreparabili o essere addirittura letale per i nostri amici a quattro zampe: sono tantissimi i cibi velenosi per cani, molti dei quali all’apparenza ci possono sembrare innocui. Se puoi mangiarlo tu, non è detto che possa farlo anche lui!

Attenzione, quindi: ecco una lista di alimenti tossici per i cani da consultare all’occorrenza ogni volta che desideri dare qualcosa di nuovo al tuo cucciolo. 

Cibi tossici per cani: alimenti che NON possono mangiare 

Se hai appena preso un cucciolo ti starai chiedendo cosa non possono mangiare i cani. La risposta è: tanti alimenti! Infatti, sono diversi i cibi considerati nocivi per i cani: per evitare risvolti spiacevoli e indesiderati, è bene fare una grande attenzione nell’alimentazione del nostro Fido. 

Ecco una lista degli alimenti da evitare assolutamente:

  • Cioccolato e cacao
  • Uva e uva sultanina
  • Avocado
  • Caffè e caffeina 
  • Cipolla
  • Noci
  • Caramelle e xilitolo
  • Ossa
  • Insaccati e carne di maiale cruda
  • Uova crude
  • Lievito 
  • Funghi 

Cerchiamo di capire per quali ragioni questi siano alimenti tossici per i cani e che conseguenze possa portare la loro ingestione.

Cioccolato e cacao

Mentre mangi una barretta di cioccolato lui è sempre lì, in prima linea, con quegli occhi imploranti e l’acquolina in bocca: non cedere! Il cioccolato è tra gli alimenti tossici per i reni del cane, e ingerirlo può causargli emorragie interne, attacchi cardiaci e, nel peggiore dei casi, persino la morte. 

Ma perché i cani non possono mangiare cioccolato? Perché contiene una sostanza alcaloide chiamata teobromina, che per il loro organismo è fortemente tossica. Tutti i tipi di cioccolato contengono questa sostanza, da quello fondente a quello al latte: il cioccolato bianco ne ha in minor quantità, ma è sempre meglio tenerlo lontano dai cani. 

Per farti un’idea, considera che anche solo 50 grammi di cacao possono risultare nocivi per un cane di piccola taglia. Assolutamente niente cioccolato per i nostri amici pelosi, quindi! 

Uva e uva sultanina

Attenzione a non far cadere chicchi d’uva o di uvetta, perché sono da considerare alimenti tossici per i reni del cane anche in piccole quantità. 

La loro ingestione può causare al nostro animale fortissimi dolori addominali e la perdita dell’appetito; nei casi più gravi si arriva all’insufficienza renale. 

Il problema, in questo caso, è l’alta concentrazione di acido tartarico e bitartrato di potassio che si trova nell’uva: si tratta di sostanze fortemente tossiche per i cani. 

Anche i gatti non possono mangiare uva e uva sultanina. In realtà sono molti gli alimenti che risultano tossici sia per i cani sia per i gatti, anche se questi ultimi hanno la “scorza più dura” e sono meno delicati rispetto ai cagnolini. Per approfondire: Cibi tossici per i gatti: la lista completa

Avocado 

Anche l’avocado rientra nella lista di cibi da evitare per salvaguardare la salute del nostro cucciolo. Infatti contiene la persina, un principio tossico che può provocare diarrea e vomito, oltre a dolore addominale e malessere generale.

La persina è contenuta in tutte le parti dell’avocado: foglie, semi e frutto. In piccole quantità non dovrebbe causare nessun effetto collaterale, ma è sempre meglio evitare il rischio e scegliere alimenti che non siano tossici per i cani. 

Caffè e caffeina 

Il caffè è tra gli alimenti più tossici per i cani: contiene la caffeina, che è molto pericolosa anche in piccole quantità

La sua ingestione provoca disturbi gastrointestinali, alterazioni del ritmo cardiaco e può condurre il cane all’ictus, in base alla quantità ingerita e alle dimensioni dell’animale. I primi segni si manifestano con palpitazioni, vomito e irrequietezza.

Naturalmente sono da considerarsi cibi vietati per i cani anche tutti quegli alimenti che contengono caffeina, come , caramelle al caffè, bevande energetiche, cola e così via.

Cipolla

Non tutti lo sanno, ma la cipolla è uno degli alimenti più tossici per il cane. Infatti è ricca di sostanze ossidanti che possono agire sui globuli rossi, danneggiandoli in modo anche permanente e portando il cane all’anemia

Una quantità normale sul momento può causare sintomi come vomito, diarrea e colore scuro delle urine. Ingerita regolarmente, anche in piccole quantità, può risultare davvero dannosa e far sviluppare l’anemia al nostro cane: meglio evitare!

Noci e noci di Macadamia

La frutta secca non è proprio lo snack più adatto ai cani, e in particolare le noci sono da evitare nella dieta del nostro amico peloso. In piccole quantità potrebbero anche mangiarle, il problema è che superata una certa dose le noci diventano tossiche per i cani per una serie di motivi. In primis per la produzione di una micotossina dannosa per il loro organismo, ma anche per l’elevata quantità di sale e di grassi che non riescono a digerire. In particolare le noci di Macadamia sono estremamente tossiche e non possono essere ingerite in nessun caso.

Sia le noci comuni sia le noci di Macadamia, infatti, possono provocare danni gravi a nervi e muscoli, anche ingerite in piccole quantità. Per farti un’idea realistica, considera che 4 noci di Macadamia riescono ad avvelenare un cane di 30 kg, causandogli febbre, debolezza, dolori addominali, disturbi neurologici e vomito. 

Sembra scontato -ma sempre meglio specificare-: anche la noce moscata è da ritenersi proibita per i cani.

Approfondiamo qui: I cani possono mangiare le noci?

Caramelle e xilitolo

Non è il classico alimento che offriremmo al nostro cane, ma magari con dei bambini è facile che girino delle caramelle in casa. E può succedere che il cane le trovi da solo, magari poggiate su un tavolino ad altezza muso, o che un bambino gliele dia, inconsapevole del rischio.

Infatti, caramelle e gomme sono cibi velenosi per i cani perché contengono lo xilitolo, un dolcificante che provoca depressione del sistema nervoso e spasmi a mezz’ora dall’assunzione.
Questo perché i dolcificanti in generale causano l’ipoglicemia al cane: a seconda delle dosi assunte può portare convulsioni, coma, insufficienza epatica acuta e persino la morte

Per quantificare il rischio, considera che un solo chewing-gum può uccidere un cane di 10 kg: tra le cose che non possono mangiare i cani in nessun caso, dunque, troviamo caramelle, dolcificanti come lo xilitolo e anche lo zucchero di betulla. 

Ossa 

Sia le ossa di pollo o di coniglio sia, più in generale, le ossa cotte sono da considerarsi vietate per i nostri cani. Il problema delle “ossicine” è la loro dimensione ridotta: oltre a poter danneggiare cavo orale e lingua, possono anche fare danni in profondità, come perforazioni intestinali o gastriche. 

Il motivo per cui non si possono dare le ossa cotte ai cani, invece, è perché essendo bollite diventano porose e facilmente riducibili in schegge. E anche qui, una scheggia può danneggiare lo stomaco o le pareti intestinali del nostro animale, causandogli un’emorragia interna

Questo non significa che i cani non possano mangiare le ossa in alcun caso: si possono dare le ossa polpose e crude nelle giuste quantità.

Insaccati e carne di maiale cruda 

Tutto ciò che contiene maiale ed è crudo, il cane non lo può mangiare assolutamente. Perché? Perché i maiali possono sviluppare una malattia virale chiamata malattia di Aujeszky (o pseudorabbia), che è fatale per i cani. I sintomi sono i più svariati, dal prurito incontrollabile all’anoressia, dalle crisi convulsive al coma, fino a una morte che arriva anche entro 48 ore dal contagio. 

Anche se è solo una probabilità, è meglio non correre il rischio. Quindi: la carne di maiale va bene solo se cotta: cruda mai.

Oltre a questo importante motivo, gli insaccati sono fortemente sconsigliati come alimento per cani anche per la grande quantità di sale che contengono. 

Uova crude 

Molte persone danno uova crude ai propri cani, ed è un’abitudine soprattutto di chi vive in campagna e ha galline e pollaio. Ma è giusto farlo o ci sono controindicazioni?

La verità è che non si dovrebbero dare uova crude ai cani perché l’albume contiene due sostanze che inibiscono l’assorbimento delle proteine e in particolare della biotina. Questa vitamina è fondamentale per il metabolismo dei nutrienti nell’organismo canino, oltre che per la crescita del pelo. 

Inoltre, proprio come per noi anche per i cani ingerire uova crude può essere un rischio di contagio della salmonella

Diciamo che un uovo crudo ogni tanto va anche bene, ma se si vuole inserire questo alimento nella dieta abituale del nostro cane allora è meglio cuocerlo. 

Approfondisci l’argomento qui: I cani possono mangiare le uova?

Lievito e lievitati 

Si sa, quando ci sono pezzi di pizza o pane in vista il musetto del nostro cane è sempre all’erta, pronto a sgraffignarli non appena possibile. Attenzione, però: lievito, impasti crudi e prodotti lievitati sono dannosi per i cani!

La fermentazione che avviene nello stomaco può causare dolore per la produzione di gas nell’apparato digerente, e nei casi più gravi anche la rottura dello stomaco stesso o dell’intestino. 

Soprattutto nei cani di grossa taglia, poi, l’ingestione di lievito può causare la torsione dello stomaco, oltre che a disturbi neurologici come tremori, disorientamento e convulsioni. 

Insomma, anche se quegli occhioni ti guardano da sotto il tavolo mentre mangi la pizza, cerca di evitare di concedere prodotti lievitati al tuo cane. È per il suo bene. 

Funghi 

Il mondo dei funghi è ancora pieno di misteri per gli effetti che ha su di noi esseri umani, figuriamoci sui cani! La verità è che ne sappiamo veramente poco: non è chiaro quali danni possano causare i funghi all’organismo del cane, e quali quantità possano essere davvero nocive. 

Quel che sappiamo è che i funghi fanno male ai cani: potrebbero recare danni agli organi o avvelenamento, o ancora peggio. Insomma, nel dubbio meglio evitare. Anche i funghi commestibili per noi potrebbero essere cibi velenosi per i cani. 

Altri alimenti tossici per i cani

Oltre a questi alimenti nocivi per i nostri amici a quattro zampe, poi, ci sono alcune parti di cibo, ingredienti o sostanze da evitare assolutamente. Parliamo di: 

  • Sale: non è tossico per i cani di per sé, ma assunto in assenza di acqua può portare a delle crisi epilettiche. In grandi quantità, invece, può arrivare persino a danneggiare i reni e il cuore del cane: ecco perché bisogna evitarlo. E sono vietati anche i cibi che lo contengono, come insaccati e prodotti essiccati.
  • Alcool: l’organismo di un cane non produce gli enzimi che servono a metabolizzare l’alcol. Di conseguenza, ingerirlo gli provoca vomito, diarrea, tremori, difficoltà respiratorie e persino il coma.
  • Luppolo: questo snack apparentemente innocuo provoca crisi respiratorie e cardiache nei cani, anche se il motivo è sconosciuto. Sicuramente però si tratta di una molecola contenuta in tutte le parti della pianta: i cani non possono mangiare quindi né il fiore né il luppolo essiccato. Naturalmente anche la birra è vietata, ed è la principale causa di intossicazione da luppolo nei cani: il primo sintomo è una febbre altissima. La temperatura così alta può essere fatale per il cane, che va quindi subito portato dal veterinario.
  • Tabacco: anche se non è un alimento va comunque inserito in questa lista, perché si trova spesso in casa. Se c’è qualcuno che fuma -e magari si gira da solo le sigarette- ricordagli di non lasciare mai il pacchetto di tabacco a portata di cane! La nicotina è nociva per i cani: a contatto con sistema nervoso o digerente, può portare al collasso, al coma e alla morte dell’animale. Attenzione, quindi, perché anche piccole quantità di tabacco possono essere fatali.
  • Semi e noccioli: oltre a poter causare un’ostruzione letale, semi e noccioli contengono il cianuro, che in grandi quantità o ingerito con costanza può fare danni gravissimi ai cani. 

Cibi che i cani possono mangiare solo in piccole quantità

cane mangia frutta foto

Fino ad ora abbiamo visto i cibi tossici per i cani, quelli che proprio non possono mangiare. Ci sono alcuni alimenti, invece, che possono essere inseriti in piccole quantità nella loro dieta di tutti i giorni. Per esempio: 

  • Pomodori, peperoni, patate e melanzane (solenacee)
    Questi alimenti contengono solanina, una sostanza molto tossica per i cani che può causare tachicardia e danni all’apparato digerente. Assolutamente vietate le patate crude e anche i peperoni: se cotti, invece, possono essere ingeriti in piccole quantità. Per quanto riguarda i pomodori crudi, poco ogni tanto va bene a patto che vengano rimosse le parti verdi.
    Approfondiamo l’argomento qui: I cani possono mangiare i pomodori?
  • Frutta
    Frutta con noccioli e semi (albicocche, pesche, ciliegie, prugne, anguria…) va bene per il cane? Privata di noccioli e semi sì, ma sempre in piccole quantità. Tutta la frutta che il cane può mangiare deve essere assunta a piccole dosi e sporadicamente, in realtà, perché contiene molti zuccheri (fruttosio). Per esempio i cani possono mangiare le fragole, ma non più di due o tre al giorno per evitare un’eccessiva assunzione di zuccheri.
    Invece la mela cotogna è un cibo tossico per i cani, perché contiene una sostanza nociva chiamata tannino. 

Cibi tossici per cani: conclusioni

Questa è una lista abbastanza esaustiva di cibi che il tuo cagnolino non dovrebbe mangiare: ogni volta che ti viene un dubbio, torna a consultarla per sicurezza!

Per concludere, ecco due ultime raccomandazioni per te: 

  • Non dare cibi scaduti o avanzati al cane, e quindi non usarlo come svuota-frigo. I cani sono molto più delicati di noi per quanto riguarda l’alimentazione. Un cibo avariato potrebbe causargli dei problemi molto grandi, oltre che a dolori inimmaginabili. Ecco perché non dovresti dargli né alimenti scaduti né gli avanzi, che contengono sale, grassi e tutti cibi tossici per cani.
  •  Attenzione agli omogeneizzati: anche se è una cosa molto carina, non lasciare che il cane condivida questo alimento con i tuoi figli. Infatti, gli omogeneizzati per bambini contengono sale, ma anche polvere di cipolla come aromatizzante. E come abbiamo appurato oggi, la cipolla è molto pericolosa per i cani.

Detto questo, ti consigliamo di confrontarti con il tuo veterinario per valutare la dieta più adatta per il tuo Fido: dopotutto si merita o no il meglio che puoi dargli? Certo che sì! 

Continua a seguirci per sapere tutto sugli animali domestici e alla prossima! 

Clicca qui per tornare all’indice

Leggi anche: Corno di cervo per cani: cos’è, benefici e contro

QUI​​ TROVI I NOSTRI ULTIMI ARTICOLI 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *