Cani ipoallergenici: 28 razze di cane per allergici

Cani ipoallergenici:  28 razze di cane per allergici

Adottare un cucciolo è da sempre il tuo sogno, ma hai sempre lasciato perdere per via della tua allergia. Solo il contatto con del pelo di cane scatena tutti i sintomi, facendoti fare uno starnuto dietro l’altro e gonfiandoti gli occhi come palloncini. Non darti per vinto, però, perché oggi scoprirai diverse razze di cani ipoallergenici, o comunque cani più adatti alle persone allergiche perché diminuiscono le probabilità di scatenare una reazione allergica. 

Esatto, diminuiscono. È importante specificare fin da subito che non esistono cani anallergici, ovvero totalmente privi di uno degli allergeni che ti danno fastidio. Ci sono, al contrario, razze di cani ipoallergenici, che producono meno forfora o che hanno una quantità ridotta di allergene. 

Lungo il corso di questo articolo scoprirai diverse razze di cuccioli tra cui, probabilmente, potrai trovare il tuo prossimo migliore amico per la vita. E senza starnutire!

Potrebbe interessarti anche: Gatti ipoallergenici: razze più adatte a chi soffre di allergia

Allergia ai cani: come funziona 

Innanzitutto, è bene capire quale sia il funzionamento dell’allergia ai cani. Molte persone che ne soffrono non hanno, infatti, ben chiaro cosa significhi davvero. Sono in tanti a credere che sia il pelo del cane a scatenare i sintomi, quando in realtà gli allergeni sono contenuti in: 

  • saliva
  • sebo della pelle 
  • secrezioni ghiandolari 
  • forfora
  • urina 

Naturalmente tali sostanze si vanno poi a depositare sul pelo che, svolazzando qua e là, contribuisce a disperderle nell’ambiente circostante. 

Le proteine allergeniche responsabili sono diverse, e le principali sono: 

  • Can f1: in assoluto il più diffuso, causa sensibilità nel 44% circa dei soggetti allergici ai cani. È secreto dalle ghiandole salivari e, attraverso il leccamento, si distribuisce abbastanza uniformemente sul pelo dell’animale e sulla cute. Tra tutti è il più resistente a calore e lavaggio, perciò si tratta del più problematico per chi soffre di allergia. 
  • Can f2: più debole del precedente e facilmente eliminabile, è anch’esso secreto dalle ghiandole salivari. 
  • Can f4: lo produce la pelle stessa, e causa una sensibilità in più della metà dei soggetti, con una percentuale del 60%.
  • Can f5: infine, Can f5 è prodotto nel pancreas e risulta presente nelle urine, nel pelo e nella pelle del cane maschio. 

Cani ipoallergenici: esistono razze di cani per allergici? 

 È importante partire da una grande verità: tutti i cani producono gli allergeni di cui abbiamo appena visto le proprietà. Indipendentemente dalla lunghezza del pelo, dalla razza o dal sesso, ogni esemplare ha una produzione di proteine allergeniche in forfora, pelle, urina o saliva. È per questo che prima abbiamo detto che non esistono cani anallergici, in quanto la parola stessa vorrebbe riferirsi a cani che non possono al 100% scatenare una reazione allergica. 

La domanda quindi rimane la stessa: esistono razze di cani per allergici o è solo un’utopia? E qui puoi tirare un sospiro di sollievo, perché la risposta è sì. Possiamo infatti parlare con certezza di cani ipoallergenici, ovvero di razze molto più adatte alle persone allergiche perché meno propensi a scatenare reazioni. 

Questo è possibile perché alcuni cani producono una quantità minore di allergeni, in alcuni casi molto minore. La concentrazione di allergeni infatti non è necessariamente sempre la stessa nelle varie parti del corpo, ma varia a seconda della razza a cui l’animale appartiene. 

I cani ipoallergenici sono quelli che non perdono pelo? 

Con la diffusa -errata- convinzione che sia il pelo del cane il vero responsabile dell’allergia, spesso si tende ad associare la lunghezza o lo spessore del pelo alle reazioni. Come abbiamo appena scoperto, però, gli allergeni si trovano sul pelo soltanto perché ci finiscono, ma in realtà sono concentrati in saliva, forfora e urina. 

Di conseguenza, i cani che non perdono pelo sono in effetti meno inclini a scatenare reazioni allergiche, ma per il semplice fatto che si disperde meno pelo nell’aria e così anche meno allergeni. 

Spesso si consigliano anche i cani con pelo riccio, perché ne perdono poco e in più producono meno sebo. 

Cani ipoallergenici: razze di cani per persone allergiche 

Fatte tutte le dovute premesse, andiamo adesso ad analizzare più da vicino le razze di cani più adatte e compatibili a chi soffre di allergia. Non dimenticare però che in ogni caso la concentrazione di allergeni è bassa, non nulla, e che non puoi sapere in anticipo se il tuo organismo risulta sensibile anche a una quantità ridotta di sostanza nell’aria. I fattori individuali e la risposta immunitaria non sono del tutto prevedibili, perciò un’idea potrebbe essere quella di passare del tempo con un cane della razza che ti interessa prima di prenderne effettivamente uno. Se un tuo amico o un tuo parente ne ha uno in casa, trascorri qualche ora in sua compagnia e nota che reazione ha il tuo organismo. 

Ecco una lista di cani ipoallergenici: 

  • Cani barbone 
  • Schnauzer
  • Cani senza pelo 
  • Yorkshire Terrier
  • Levriero 
  • Samoiedo
  • Shih Tzu
  • Maltese
  • Basenji
  • Cao de agua portugues
  • Airedale Terrier

Cani Barbone

Tra le razze di cani adatte agli allergici troviamo subito i cani Barbone, di diverse varietà. Il più comune e amato è di certo il barboncino, che tra l’altro è proprio quello che ha permesso a questo bambino allergico di avere un cane, e realizzare così il suo sogno. Anche gli incroci che derivano da questa razza, come Goldendoodle e Labradoodle, risultano avere le stesse proprietà ipoallergeniche del barboncino, ma perché? 

Perché i cani Barbone hanno il pelo molto riccio, ma non hanno sottopelo. Questa assenza di manto “inferiore” riduce ai minimi termini la dispersione di pelo nell’ambiente circostante, dato che il cane non va mai incontro al periodo di muta. 

Razze simili al Barbone per proprietà sono anche:

  • Bichon frisé, così come tutti i cani di tipo “bichon”;
  • Bolognese
  • Irish Water Spaniel 

Schnauzer

La razza Schnauzer è una delle più indicate per chi soffre di allergia, poiché i cani che vi appartengono perdono quantità minime di pelo. Il loro mantello è così corto e duro che trattiene molto bene la dispersione proveniente dal sottopelo, ma per questo ha bisogno di cure speciali da parte del padrone, che dovrà armarsi di spazzola e districare eventuali nodi. 

Tra i cani ipoallergenici, lo Schnauzer è così amato anche per via del suo carattere dolce e giocherellone: è proprio quel tassello che manca alla tua famiglia per renderla completa. 

Cani senza pelo 

Quale migliore soluzione per evitare la dispersione di pelo, se non quella di scegliere un cane senza pelo? In questo modo anche la gestione della casa sarà più semplice: un allergico ha bisogno di stare continuamente a pulire e rimuovere i peli svolazzati qua e là per non rischiare di scatenare una reazione allergica, ma così le probabilità sono quasi azzerate. Il vantaggio principale è la mancanza di produzione di forfora, che per via dell’assenza di pelo non può proprio esserci. 

Tra le razze più indicate in questa categoria, troviamo:

  • Perro sin pelo del perù (o Orchidea inca peruviana)
  • American Hairless Terrier
  • Cane nudo cinese
  • Cane nudo messicano

Si tratta inoltre di cani dolcissimi, dall’aspetto elegante e dal musetto vispo, ideali per giocare insieme, correre e fare sport. 

Yorkshire Terrier: cani ipoallergenici 

Piccolo, adorabile e dolce, gli esemplari di Yorkshire Terrier sono sempre tra i più indicati come cani ipoallergenici. Questo perché praticamente non perdono pelo, o comunque ne lasciano disperdere una quantità talmente minima da essere vicina allo zero. Di  conseguenza gli allergeni dispersi sono pochi, ma per fortuna lo sono anche quelli prodotti: è davvero difficile che uno Yorkshire Terrier causi i sintomi dell’allergia ai cani. 

Anche qui dovrai però avere un’attenzione particolare nella cura del suo pelo, aiutandolo con la spazzola in caso di nodi e intrecci. 

Levriero 

Diversi cani ipoallergenici si trovano nella varietà dei levrieri, cani agili e con un pelo cortissimo, tanto da risultare praticamente innocuo per gli allergici. 

Oltretutto l’eleganza di questi esemplari te li farà amare sin dal primo istante, e hai la possibilità di sceglierne uno di diversa dimensione in base allo spazio a tua disposizione. 

Sia la versione “ridotta” del Piccolo Levriero Italiano, sia gli esemplari più alti e grandi della razza Greyhound, infatti, presentano le stesse caratteristiche ipoallergeniche. 

Con un levriero hai la garanzia di un amico fedele, leale, dolce e così affettuoso da lasciarti senza parole per il troppo amore!

Samoiedo

samoiedo

Passiamo a un cane ipoallergenico di taglia grande, il cui aspetto che salta subito all’occhio però è la grande quantità di pelo. Questa nuvola bianca può davvero essere compatibile con chi soffre di allergia ai cani? 

Fortunatamente sì, perché la pelle del Samoiedo praticamente non produce forfora, e dunque presenta una quantità ridotta di allergeni che possono disperdersi. 

Preparati però perché il pelo si disperderà eccome: avendone due strati, il ciclo naturale della perdita di pelo prevede un periodo di muta intenso in previsione dell’arrivo del caldo.

Shih Tzu

Simile allo Yorkshire per caratteristiche, la razza Shih Tzu vanta esemplari che praticamente non perdono pelo, e nonostante abbiano un manto lungo possono diventare i migliori amici delle persone allergiche. Gli Shih Tzu sono cani dolci, intelligenti e formato tascabile: adatti anche a chi vive in un piccolo appartamento. 

Maltese

Torniamo alla varietà bichon per parlare poi del Maltese, tra i cani ipoallergenici più amati in assoluto per via del suo musetto, così dolce e vispo. Nonostante il pelo del Maltese sia lungo, la perdita è ridotta e non dovrebbe causare sintomi fastidiosi. 

Così come per Yorkshire Terrier, Shih Tzu e Schnauzer, dovrai riservare a quel manto bianco e lucente cure speciali e continue, prima tra tutte le spazzolatura. 

Basenji

basenji

Una delle razze più compatibili con le persone allergiche è il Basenji, un cane di piccola taglia con il pelo corto. Si tratta di un animale dal carattere così particolare che, spesso, è considerato più simile a un gatto che a un cane! Particolarmente attento alla sua igiene personale, il Basenji si lecca di continuo e mantiene il suo pelo pulito e sano. Oltretutto ne perde davvero pochissimo, perciò la dispersione di allergeni è quasi a zero. 

È difficile sentire un Basenji abbaiare: elegante, composto e tranquillo, è il cane perfetto per la vita da appartamento. 

Cão de agua português

Riccissimo, buffo ed estremamente intelligente, il Cao de agua portugues è uno dei cani ipoallergenici più compatibili con le persone che soffrono di sintomi da allergia. Il motivo è bene o male sempre lo stesso: non perde pelo, anche perché vanta un manto riccio simile alla lana, che difficilmente potrebbe staccarsi dal suo corpo. 

Similissimo c’è anche il Perro de agua espanol, spesso utilizzato come cane da recupero in acqua o  come cane da pastore, e il Lagotto romagnolo

Airedale Terrier

Anche i cani della razza britannica Airedale Terrier non perdono pelo, e risultano perfetti per vivere in casa di persone allergiche. Tra l’altro sono esemplari davvero belli e particolari, con un aspetto tra il buffo e l’elegante che li rende unici nel loro genere. Sembra quasi di vedere uno Yorkshire Terrier ma di dimensioni gigantesche! 

L’Airedale Terrier è inoltre un cane ideale per i bambini: intelligente, affettuoso e giocherellone, risulta anche molto protettivo e legato alla sua famiglia. 

Altre razze di cani per allergici

  • Coton de Tuléar
  • Irish Water Spaniel
  • Welsh Terrier
  • Fox Terrier
  • Cairn Terrier
  • Bedlington Terrier
  • Scottish Terrier
  • Puli
  • Dandie Dinmont Terrier
  • Sealyham Terrier

Cani ipoallergenici: conclusioni 

Adesso che conosci le razze più compatibili alle persone che soffrono di allergia ai cani, è importante che tu scelga con la giusta calma. Un cane è per sempre, o meglio: è per tutta la sua vita. Una volta che lo scegli, lui avrà solo te, e a te affiderà tutto l’affetto possibile e immaginabile: tornare indietro è ingiusto ed egoistico, oltre che doloroso per l’animale. I traumi da abbandono sono una realtà già troppo diffusa, e i tanti cani che soffrono di ansia da separazione ne sono la dimostrazione lampante. 

Questo per dire che adottare un cucciolo è una decisione che cambia la vita, e a cui devi essere pronto per davvero. Soprattutto se sei una persona allergica, cerca di capire molto bene quale sia il tuo livello di tolleranza prima dell’arrivo di un cucciolo, in modo da essere sicuro di poterne prendere uno in casa con te. 

Quale scegliere dipende solo da te, a questo punto: noi i cani ipoallergenici te li abbiamo detti di ogni tipo, dalla taglia piccola a quella grande!

Alla prossima! 

Leggi anche: Perché i cani leccano i piedi ai padroni?

QUI TROVI I NOSTRI ULTIMI ARTICOLI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *