Cani in aereo: i cani possono viaggiare in aereo? 

Cani in aereo: i cani possono viaggiare in aereo? 

Viaggiare con il proprio cane sembra un’idea fantastica: portarlo ovunque, fargli scoprire il mondo e giocare insieme vivendo avventure indimenticabili. E sì, probabilmente anche Fido si divertirà tantissimo in vacanza con te: il problema però è arrivarci. I cani in aereo non è che amino alla follia starci, diciamo così, e quello che per te è un piacere per il tuo amico a quattro zampe potrebbe essere una vera e propria tortura, soprattutto in aerei che accettano i cani in stiva

Purtroppo però viaggiare in aereo con il cane è una scelta che, a volte, si è costretti a dover prendere. Mettiamo caso che tu ti debba trasferire definitivamente in un altro Paese: di certo vorrai portare con te il tuo cane, e sicuramente anche lui preferirà sopportare un viaggio in aereo piuttosto che dividersi da te! Ed è per situazioni come questa che i cani possono viaggiare in aereo, e che esistono diverse compagnie aeree che accettano i cani a bordo, a patto che soddisfino determinati requisiti. Ma quali sono queste compagnie e quali i requisiti? 

Scopri con noi di Animali a Casa tutto ciò che c’è da sapere per trasportare i cani in aereo in totale sicurezza. 

I cani in aereo soffrono? Ecco la verità

Molti proprietari di cani sono restii all’idea di portare Fido con loro in un viaggio aereo, temendo che possa succedere chissà cosa al proprio amato animale domestico. Ma è davvero così pericoloso portare i cani in aereo o sono soltanto dicerie? 

Come nella maggior parte dei casi, la verità sta nel mezzo. Secondo la IATA (International Air Transport Association), infatti, ogni anno vengono trasportati milioni di animali domestici in totale sicurezza e senza che accada loro nulla di male. Questo dato è sicuramente molto rassicurante, ma quando si decide di portare un cane in aereo bisogna tenere conto di tutto, e così anche dei rischi

La verità è che molti cani soffrono in aereo proprio a causa del volo. Alcuni esemplari sono semplicemente più sensibili al cambio di pressione e alle temperature che si possono trovare in stiva, e patiscono durante tutto il viaggio. Inoltre, sappiamo bene come i cani siano animali abitudinari poco inclini ai cambiamenti, soggetti anche a condizioni come l’ansia da separazione. Un’esperienza così nuova e diversa vissuta da solo potrebbe portare un cane a sviluppare sensazioni di ansia, angoscia, nervosismo e paura.

E, dato che il trasporto in stiva non è proprio tra le esperienze più confortevoli, il tuo cane potrebbe viverla male. Secondo questo articolo, nel 2017 solo con la compagnia United Airlines sono morti 18 cani e sono rimasti feriti 13: molti di essi si sono autoinflitti delle ferite alle zampe e al muso grattando freneticamente il trasportino, nel tentativo di aprirlo. Questo per farti capire come alcuni cani soffrono in aereo a causa di paura e sensazione di abbandono.

Un altro rischio è la dilatazione gastrica, oppure la torsione dello stomaco. Inoltre, se il cane ha anomalie cardiache congenite -di cui magari non sei a conoscenza- vi è anche la possibilità di arresto cardiaco durante il volo, soprattutto in esemplari soggetti ad ansia. 

Viaggiare in aereo con il cane è pericoloso? 

Tutto questo te lo diciamo non per fare terrorismo psicologico e dire no ai cani in aereo, ma per metterti davanti a tutti i fattori da tenere in considerazione. Anche se la maggior parte degli animali trasportati in aeromobile arrivano all’atterraggio sani e salvi, senza patire particolarmente durante il volo, non puoi mai avere la certezza di come il tuo cane vivrà la situazione. 

E dipende anche moltissimo dalle condizioni a cui è sottoposto, soprattutto se è destinato a viaggiare in stiva. Alcune compagnie aeree non garantiscono sufficiente ventilazione agli animali, e lì il rischio di incidenti spiacevoli è maggiore. Informati bene sulla compagnia che scegli per garantire il meglio al tuo amato amico a quattro zampe.  

Ad ogni modo la Humane Society International, un’organizzazione non a scopo di lucro che si interessa del benessere degli animali, consiglia di viaggiare in aereo con il cane soltanto se questa risulta essere l’unica opzione percorribile. Meglio evitare di sottoporre l’animale a uno stress così grande, ove e quando possibile. 

Quali compagnie aeree accettano cani a bordo? 

Fatte le dovute premesse e appurato che effettivamente i cani possono viaggiare in aereo, vediamo come. Le compagnie aeree sono tante, e ognuna di esse ha un proprio regolamento che interessa la dimensione dei bagagli, gli oggetti vietati a bordo e così anche i cani in aereo. 

Se si vuole viaggiare con Fido è importante informarsi su quali compagnie aeree accettano cani a bordo, e farlo anche con un certo anticipo. Come vedremo tra poco, infatti, in molti casi sono ammessi solo un paio di animali al massimo su ogni volo, ed è pertanto fondamentale prenotare per assicurare un posto al proprio cane. 

Vediamo adesso cosa dice il regolamento sugli animali domestici delle seguenti compagnie aeree: 

  • Ryanair
  • Volotea
  • Wizz Air
  • Vueling
  • Easyjet
  • Iberia
  • Ita airways
  • Lufthansa
  • Neos 

Ryanair cani

La famosa compagnia low cost Ryanair non accetta cani o altri animali domestici a bordo, con un’unica eccezione per i cani guida e di assistenza. Anche loro, però, sono i benvenuti soltanto su determinate rotte. 

In particolare, i cani guida possono viaggiare con Ryanair su voli nazionali e voli EU/EEA. Al contrario, non sono ammessi sui voli da e per Marocco e Israele.  

Attenzione: per essere considerato da guida o da assistenza, un cane deve essere stato addestrato e aver ricevuto una certificazione da organizzazioni facenti parte a pieno titolo di: 

  • ADI: Assistance Dogs International;
  • ADUK: Assistance Dog UK; 
  • IGDF: International Guide Dog Federation

Per maggiori informazioni sulla politica Ryanair per cani e altri animali da compagnia, clicca qui

Volotea cani in aereo

La compagnia aerea spagnola Volotea accetta a bordo aereo cani (e gatti) di piccola taglia, ammesso che soddisfino determinati requisiti. 

Per viaggiare con Volotea i cani devono avere almeno 8 settimane di età, e non superare i 10 kg di peso insieme al trasportino nel quale devono obbligatoriamente viaggiare. Inoltre, le dimensioni di suddetto trasportino possono raggiungere al massimo i 50x40x20 cm. 

Per essere ammesso a bordo, il cane deve essere dotato di un documento di identità, e di un certificato sanitario che ne attesti lo stato di salute idoneo a sopportare il volo. 

È consentito portare solo un animale per ogni passeggero, e cinque animali totali ammessi a bordo su ogni aeromobile: informati prima e, ancora meglio, prenota per sicurezza. 

Il supplemento per portare i cani in aereo con Volotea parte da 39,99€: per ulteriori informazioni, consulta qui la pagina dedicata. 

Wizz Air animali a bordo 

La compagnia low cost Wizz Air non ammette cani in aereo, né a bordo in cabina né in stiva. L’unica eccezione, anche in questo caso, riguarda i cani guida, che invece sono benvenuti a bordo secondo il Decreto n. 27/2009 del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali. 

Anche qui è sempre meglio prenotare, perché è consentito l’accesso ad un solo cane guida per volo, che viaggerà sul pavimento dell’aeromobile e la prenotazione è obbligatoria. Per ogni informazione aggiuntiva, clicca qui

Vueling cani in aereo: sono ammessi? 

La compagnia spagnola Vueling accetta i cani in aereo, e più in generale ha politiche molto più inclusive riguardo agli animali domestici a bordo. Sono ammessi, infatti, anche gatti, tartarughe e uccelli, a patto che non siano rapaci. 

Naturalmente l’animale deve rispettare alcune condizioni per poter viaggiare a bordo dell’aeromobile. Parlando sempre di cani, l’animale deve entrare in un trasportino di dimensioni massime 45x39x21 cm, e non si possono superare i 10 kg comprensivi di trasportino e animale. 

Per poter viaggiare con Vueling i cani devono essere in possesso obbligatoriamente di microchip e di passaporto. È permesso il trasporto di un solo cane per passeggero, e di massimo tre animali su ogni volo: anche in questo caso, ti conviene prenotare per assicurare un posto al tuo animaletto. 

Sebbene la compagnia lasci più libertà rispetto ad altre, è soggetta ad alcune restrizioni dovute alle politiche dei diversi Paesi di destinazione. Per esempio, non sono ammessi animali per i voli che vanno e vengono dal Regno Unito.

Per quanto riguarda i costi, invece, si parte da 50€ per i voli nazionali e da 60€ per i voli internazionali e diretti alle Isole Canarie.
Se hai bisogno di maggiori informazioni clicca qui

EasyJet cani a bordo 

Purtroppo, la compagnia britannica easyJet non ammette cani a bordo, così come vieta il trasporto di tutti gli altri animali domestici. 

Si fa eccezione soltanto per i cani guida, che possono viaggiare gratuitamente -secondo la normativa- sui velivoli easyJet. Anche in questo caso, però, vi sono delle restrizioni: i cani guida non possono viaggiare sui voli che vanno in UK, in Kosovo, in Marocco, in Israele, in Turchia e in Giordania. Con questo si intendono sia i voli verso questi Paesi sia i voli che arrivano in Italia da lì.Scopri di più qui

Iberia cani a bordo 

La compagnia di bandiera della Spagna Iberia ammette i cani a bordo, così come autorizza l’accesso ad altri animali domestici: sono ammessi gatti, uccelli, pesci e tartarughe a patto che siano dotati di tutta la documentazione necessaria. 

La prenotazione è obbligatoria e deve essere effettuata con almeno 48 ore di anticipo rispetto a data e ora di partenza del volo. 

Iberia accetta i cani sia in cabina sia in stiva a determinate condizioni: 

  • In cabina: è consentito l’accesso ai cani che, insieme al trasportino, non superano gli 8 kg di peso. Il trasportino deve essere di dimensioni massime 45x25x25 cm, e garantire una superficie di ventilazione di almeno il 16% per ogni lato.
     
  • In stiva: i cani in stiva sono ammessi se non superano i 45 kg di peso insieme al trasportino, che deve essere omologato IATA. 

Attenzione: non sono ammessi né in cabina né in stiva i cani brachicefali o quelli appartenenti alle razze considerate pericolose. Puoi verificare la lista qui

Comunque sia, se al tuo cane non è consentito viaggiare in aereo per via di alcune di queste condizioni, può viaggiare come merce aerea con Woof Airlines. I costi con Iberia per trasportare un cane in aereo vanno dai 25 ai 300€ a seconda della destinazione.

Ita Airways accetta cani a bordo? 

La nostra nuova compagnia bandiera Ita Airways accetta cani a bordo, così come autorizza l’accesso per cani e furetti che abbiano la documentazione necessaria. In particolare, è richiesto al padrone il possesso di: 

  • passaporto
  • libretto delle vaccinazioni che attesti lo stato di salute dell’animale
  • segno di identificazione: almeno uno tra tatuaggio leggibile, transponder o microchip

Attenzione perché, in caso di voli destinati agli Stati Uniti, è richiesto anche il certificato di avvenuta vaccinazione antirabbica. 

Anche con Ita Airway i cani possono viaggiare in aereo sia in cabina sia in stiva. In particolare, sono ammessi alla cabina gli animali che non superano gli 8 kg, escluso il trasportino nel quale viaggiano, che deve rientrare nelle dimensioni 40x24x20 cm. Sono ammessi fino a 5 animali della stessa specie all’interno di uno stesso trasportino, purché siano garantiti comfort e movimento e il peso massimo risulti sempre 8 kg. 

Tutti gli altri animali, esclusi gli esemplari brachicefali e le razze pericolose, possono viaggiare in stiva. In questo caso, è il trasportino a dover rispettare alcune condizioni: deve essere rigido, non avere rotelline (o devono potersi rimuovere) ed essere fatto interamente di metallo

Per ulteriori informazioni, clicca qui

Lufthansa animali a bordo

La compagnia aerea tedesca Lufthansa accetta i cani a bordo, da trasportare come bagaglio a mano extra in cabina o come bagaglio extra nella stiva climatizzata dell’aeromobile. 

Gli animali destinati alla cabina non devono superare gli 8 kg di peso insieme al trasportino; tutti gli altri animali, indipendentemente dal peso, possono viaggiare in stiva. 

Se però il tuo cane rientra tra le razze non autorizzate a viaggiare in aereo oppure hai la necessità di far viaggiare il cane da solo, senza di te, vi è un’altra possibilità. È possibile, infatti, far partire i cani come merce aerea servendosi di Lufthansa Cargo

Per ulteriori informazioni clicca qui

Neos cani a bordo 

Infine la compagnia italiana Neos accetta cani a bordo, così come ammette in cabina anche gatti e furetti, a patto che insieme al trasportino su cui viaggiano non superino i 10 kg di peso. 

Se non si possono rispettare queste condizioni, si possono mandare i cani in stiva ventilata e pressurizzata. In ogni volo Neos sono ammessi fino a 2 animali in cabina e fino a 2 animali in stiva per poter garantire il massimo del comfort sia a loro sia ai passeggeri. Per queste ragioni, è consigliabile prenotare per assicurare un posto al proprio animale, ed è possibile farlo fino a 48 ore prima della partenza. 

I costi sono più definiti: 100€ per il viaggio in cabina, 200€ per trasportare i cani in stiva. 

Attenzione: vi sono delle restrizioni sul regolamento dei cani in aereo Neos a causa delle direttive dei diversi Paesi di destinazione. In particolare, non sono ammessi cani e altri animali nei voli da e per: Cina, Giamaica ed Emirati Arabi Uniti

Per saperne di più, consulta qui la pagina dedicata di Neos Air. 

Cani in aereo: consigli per viaggiare in sicurezza

Se non puoi proprio evitare di viaggiare in aereo con il cane, è bene che tu parta con le giuste consapevolezze. E anche il tuo amico a quattro zampe deve essere preparato: la prima cosa importantissima da fare è farlo abituare al trasportino

Un cane che non è mai stato dentro alla gabbietta, infatti, potrebbe reagire molto male se ci si trova per la prima volta dentro alla stiva di un aereo. Per far sì che non sia una spiacevole sorpresa e che non rimanga traumatizzato, lascia che il tuo cane familiarizzi con il trasportino per un po’ di settimane prima della partenza. 
In questo modo, l’impatto il giorno del volo sarà meno traumatico.

Di solito è sconsigliato somministrare ansiolitici ai cani. Tuttavia, dovresti valutare l’assunzione di qualcosa che possa calmare il tuo animale se è un soggetto ansioso. Naturalmente non fare niente di testa tua, ma consulta il veterinario. Esistono anche rimedi naturali per queste occasioni, come i fiori di Bach per cani: scopri cosa sono. 

Non dimenticare di sottoporre il tuo cane ad una visita veterinaria completa preventiva: come abbiamo visto, esistono patologie congenite che possono scatenarsi durante un volo aereo. E mai come in questo caso è meglio prevenire che curare! 

Ultimo -ma non per importanza- scegli con cura il trasportino. Deve essere adatto a garantire al tuo cane il comfort necessario per trascorrerci diverse ore, e allo stesso tempo mantenerlo in sicurezza. Le caratteristiche da ricercare sono: ventilazione, impermeabilità e robustezza. Scegli tra i migliori trasportini per cani in aereo e ricordati che dev’essere omologato e rispettare le misure indicate dalla singola compagnia aerea. 

Leggi anche: Perché il cane abbaia senza motivo: cause e rimedi

Clicca qui per tornare all’indice

QUI TROVI I NOSTRI ULTIMI ARTICOLI:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *