Bulldog inglese: carattere, aspetto, cura e prezzo

Bulldog inglese: carattere, aspetto, cura e prezzo

Scopri il carattere del bulldog inglese e tutte le sue caratteristiche

Più grande del suo cugino francese, ma sempre buffo e impacciato: il bulldog inglese è un cane davvero particolare. Non affascinante quanto un levriero afghano, ma dall’aspetto dolce e inconfondibile che saprebbe intenerire anche la persona più burbera: in poche parole, unico nel suo genere. E il bulldog inglese ha un carattere altrettanto unico, caratterizzato da una inaudita pigrizia. Non certo il cane ideale per andare a far jogging insieme, quindi, ma più la perfetta compagnia per guardare un film sul divano. 

Se hai intenzione di prendere un cane e stai valutando questa razza, scopri con noi del bulldog inglese carattere, aspetto, prezzo e caratteristiche importanti come patologie a cui è soggetto e longevità. Ti anticipiamo una cosa: a prescindere da tutto questo, un cucciolo di bulldog inglese non potrà che arricchire la tua vita, portandoti gioia e infinita tenerezza. 

Origini del bulldog inglese

Partiamo dal principio: quali sono le origini del bulldog inglese? Ad oggi non si sa con assoluta certezza. Una delle ipotesi lo voleva come il risultato degli incroci tra molossoidi e carlini messi in atto dal famoso allevatore Bill George, ma la teoria è stata smentita dalla rivista American Scientist. 

Ciò che sappiamo è che i primi esemplari risalgono all’inizio dell’800 e che si trovavano in Inghilterra. 

Un tempo il bulldog inglese veniva allevato per i combattimenti, in particolare contro i tori (da qui il nome). Questo ha fatto in modo che sviluppasse un lato particolarmente coraggioso e testardo, che si contrappone alla sua naturale pigrizia. 

Bulldog inglese: aspetto e caratteristiche fisiche

L’aspetto del bulldog inglese è il suo segno distintivo. Le parole d’ordine sono corto e largo: collo corto, testa larga e quadrata, zampe larghe, dorso corto e largo. Completano il quadro due orecchie piccole e pendenti, due occhi tondi, neri e distanti a causa del muso schiacciato e una codina bassa e senza peli. Insomma, non forse il più bel cane a livello oggettivo, ma di certo ha un aspetto che fa sciogliere dalla dolcezza. 

Soprattutto perché è pieno di rughe, caratteristica principale che lo rende unico e tenerone. Il pelo è corto, ma morbido e perfetto per le coccole. 

Il bulldog inglese esiste solo di due colori: bianco striato oppure fulvo con macchie bianche. Non esiste il bulldog inglese nero. 

Taglia e peso del bulldog inglese

Il bulldog inglese rientra tra i cani di taglia media: anche se piccolo all’aspetto, ha un peso importante! Possiamo definirlo “compatto”. 

Pesa infatti circa 25-27 kg per quanto riguarda il maschio e sui 18-20 kg per la femmina. In ogni caso, l’altezza non supera i 35 centimetri

Longevità del bulldog inglese 

La vita media di un bulldog inglese si attesta intorno agli 8-12 anni, con rari casi di esemplari più longevi che hanno raggiunto i 15 anni di vita. Questo perché, come vedremo più avanti nel corso di questo articolo, è una razza soggetta a diverse patologie, che però oggi si possono tenere sotto controllo con grande efficacia. 

Carattere del bulldog inglese: un dolce testone 

Quando si valuta di inserire un cucciolo di bulldog inglese nella propria famiglia, una delle prime domande che ci si fa è: come si comporterà? È innegabile che ci siano razze più o meno adatte ad un certo tipo di famiglia, di vita o di attività. Ci sono anche cani meno avvezzi alle coccole e cani che non possono farne a meno: ecco, tutto dipende dal temperamento della razza e del singolo esemplare. 

In via generale, il carattere del bulldog francese è quello di un vero coccolone, dolce, tranquillo e soprattutto pigro. Ma anche testardo e ostinato, se la situazione lo richiede! Vediamo insomma del bulldog inglese il carattere più nel dettaglio, con le qualità e i difettucci da amare e sopportare. 

Dolcezza infinita e coccole

Una delle caratteristiche principali del bulldog inglese è la sua voglia di coccole, sempre e comunque. Spesso te lo ritrovi davanti a pancia all’aria in cerca di qualche carezza: un vero pacioccone! Combinando questo alla sua indole dolce, docile e sensibile, siamo davanti a un cane davvero amorevole e affettuoso. 

Insomma, una razza particolarmente adatta alle famiglie: pensa che in Inghilterra il bulldog inglese è conosciuto come cane baby sitter! 

Dal temperamento calmo e pacifico, ama seguire i suoi padroni ovunque vadano, standogli sempre accanto in ogni situazione. Per questo va bene anche portarlo in vacanza: attenzione però perché potrebbe rientrare tra i cani che possono viaggiare in aereo con qualche restrizione per via delle sue problematiche respiratorie. 

Bulldog inglese: un vero pigrone 

Se il dalmata si piazza davanti alla porta impaziente di uscire a correre e sfogare tutte le sue energie, il bulldog inglese difficilmente abbandona il suo passo flemmatico per correre un po’. Anzi, è probabile che sia tu a dover insistere per farlo uscire dalla sua cuccia e fargli fare un po’ di attività fisica. D’altronde è così comoda, morbida e accogliente… perché dovrebbe allontanarla per faticare? 

Insomma, il bulldog inglese è un cane pigro, molto pigro: principalmente dorme, ronfando beatamente su divani e cuscini. Quella sì che è la sua specialità, altro che le gare di agility! 

Nonostante la sua poca voglia di muoversi, il bulldog inglese non disdegna il gioco, soprattutto con i bambini della famiglia: anzi, è davvero un burlone quando vuole! 

Coraggio e testardaggine: il bulldog inglese ha un carattere unico! 

Sornione, pacifico e pigro, ma anche un gran testone: il bulldog inglese “vanta” una buona dose di testardaggine nel suo carattere. A causa delle sue origini e della sua storia pregressa di torero, non sempre obbedisce a ciò che gli viene detto e spesso preferisce fare orecchie da mercante. Ma è talmente buffo che gli si perdona anche qualche comando ignorato, dopotutto. 

Per lo stesso motivo, la sua personalità tendenzialmente pigra si risveglia in certe occasioni, dimostrando vivacità, determinazione e un gran coraggio. Quando qualcosa è in grado di scatenare la sua passionalità non c’è niente che può fermarlo! Certo, qualcosa di veramente interessante però… se no la cuccia rimane la sua postazione preferita. 

Carattere del cucciolo di bulldog inglese

Piccola parentesi a parte va fatta per il cucciolo di bulldog inglese: è con lui che ti rapporterai per i primi tempi! E sarà uno spettacolo: piccolo ma tozzo, impacciato, pigro e svogliato: semplicemente, un essere più tenero non può esistere! 

Considera che durante i primi mesi ha tanto bisogno di dormire: almeno 18-20 ore della giornata le passa così. 

Ricorda inoltre che sin dalla tenera età il bulldog inglese ha la tendenza a ingrassare: grande attenzione alla sua alimentazione sin da subito per garantirgli una vita sana, lunga e felice. 

Patologie del bulldog inglese: quali sono i rischi? 

Come abbiamo accennato, ci sono diverse patologie a cui il bulldog inglese è particolarmente soggetto. La maggior parte di esse sono legate alle difficoltà respiratorie che ha a causa della conformazione del muso. Questo lo porta ad essere un cane molto delicato: il caldo può essere fatale per lui, proprio perché fatica a respirare soprattutto con temperature molto elevate. 

Altre eventuali patologie del bulldog inglese possono essere:

  • Displasia di anca e gomito
  • Torsione dello stomaco
  • Sindrome brachicefalica (BAOS)
  • Sordità
  • Criptorchidismo, ovvero l’assenza di uno o anche di entrambi i testicoli
  • Coda incarnita
  • Cataratta o cheratocongiuntivite

Un fatto da tenere in considerazione è anche legato alla gravidanza, e in particolare al parto. Avendo la testa sproporzionatamente grande rispetto al resto del corpo, per le femmine di bulldog inglese il parto naturale è davvero molto complicato. Per questo, si ricorre spesso al taglio cesareo: pensa che circa l’80% dei cuccioli di questa razza nasce con parto cesareo. Naturalmente, però, questo comporta un costo: circa 500 euro. 

Tieni sempre conto delle possibili cure mediche di cui può aver bisogno un cane. Quando adotti il tuo dolce bulldog inglese, assicurati di mettere da parte una cifra da utilizzare per eventuali costi veterinari. 

Bulldog inglese: curare la sua alimentazione

La tendenza a ingrassare del bulldog inglese è qualcosa che va tenuto sotto controllo sin dai primi anni di vita, abbiamo visto. Il fatto è che non sempre è così facile, perché questo cane mangerebbe di tutto, letteralmente! È un grande ingordo, e sa fare gli occhietti dolci per convincerti a dargli tutto quello che stai mangiando, tagliando o cucinando. Ma non deve averla vinta! 

Punto numero uno, perché ci sono numerosi cibi tossici per i cani di uso comune nelle nostre cucine, che devi conoscere ed evitare assolutamente di somministrargli. Punto numero due, perché il sovrappeso e la conseguente obesità nel bulldog inglese possono compromettere e affaticare tutto l’organismo. 

È importante tenere a bada la sua golosità, controllando la sua alimentazione e puntando sulla qualità degli alimenti, piuttosto che sulla quantità. Niente eccessi, quindi: un bulldog inglese dovrebbe mangiare circa 2 volte al giorno, bere tanta acqua ed evitare le calorie extra come quelle derivanti da snack calorici, come il latte di yak. Al loro posto, meglio preferire masticativi come il corno di cervo, oppure giocattoli da masticare. 

Bulldog inglese prezzo 

Generalmente, un cucciolo di bulldog inglese ha un prezzo che va dai 700 ai 1500€. Questo costo elevato è dovuto principalmente alla diffusa condizione di infertilità delle femmine di bulldog inglese, che causa una carenza di cucciolate. 

Bulldog inglese carattere: conclusioni 

Bene, adesso sai tutto sul carattere del bulldog inglese e su cosa ti aspetta accogliendone uno in casa tua. Tanto, tanto amore incondizionato! Ma anche un po’ di “lotta” per farti ascoltare e litri di bava su cuscini, divani e pavimento. No dai, litri no… Forse

Ad ogni modo, un cucciolo di bulldog inglese saprà riempire la tua vita con affetto smisurato, diventando il tuo più fedele amico, compagno di giochi e di avventure. Lui, di certo, già non vede l’ora di conoscerti. 

Continua a seguirci per scoprire come prenderti cura del tuo nuovo animale domestico, ricevere preziose informazioni sulla sua cura e sulla sua alimentazione. Ma anche conoscere le risposte ai tanti perché che ti farà dire. Per esempio, perché i cani leccano i piedi dei padroni?

Alla prossima! 

QUI TROVI I NOSTRI ULTIMI ARTICOLI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *